Update 05/10

Misure Covid Croazia

Situazione aggiornata Coronavirus in Croazia

La Croazia ha aperto il confine già il 28 maggio per i turisti provenienti da 10 Paesi europei a basso rischio. Gli italiani sono autorizzati a viaggiare nel Paese, a condizione che abbiano un documento che attesti la prenotazione per il pernottamento. I campeggi sono aperti, così come tutte le strutture come piscine, spiagge, ristoranti, musei, ecc. Naturalmente, come in Italia, sono in vigore alcuni protocolli di sicurezza come la distanza sociale per gli adulti e una maggiore attenzione all'igiene. Coloro che entrano/rientrano in Italia da Croazia devono firmare un'autodichiarazione ed inoltre presentare un test molecolare o antigenico, con risultato negativo, effettuato per mezzo di tampone nelle 72 ore antecedenti l'ingresso in Italia, oppure l'obbligo di sottoporsi al tampone al momento dell'arrivo o nelle 48 ore dal rientro in Italia.

Indicazioni generali per la Croazia

Misure Covid-19CROAZIA
confini aperti
dal 28/5 (se in possesso di un documento che attesti la prenotazione per il pernottamento)
la misura di distanziamento in vigore
1,5 metro (da 18 anni)
gruppifino a 40 persone
strette di mano
no
supermercatiaperti
sport all'aria aperta
consentito
mercaticonsentiti
spiagge, laghi
aperti
mascherine
nelle strutture medico-sanitarie, sui mezzi di trasporto pubblici e nei negozi
piscineaperte
bar, ristoranti, terrazze esterne
aperti
museiaperti

Campeggi in Croazia

I campeggi in Croazia sono già operativi da qualche tempo. Per entrare in Croazia è necessaria la prova di aver prenotato l'alloggio (il voucher). Per passare più velocemente il confine, è opportuno compilare il modulo del Governo croato.  Naturalmente i campeggi stessi hanno adottato misure per accoglierti in modo sicuro e con responsabilità. Questo include, tra l'altro:

  • registrazione semplificata o modificata all'arrivo
  • pulizia degli alloggi con prodotti disinfettanti certificati
  • aerazione più lunga degli alloggi
  • pulizie più frequenti delle aree comuni
  • gestione delle code per le strutture (supermercato, panetteria, reception, ecc.) con strisce segnaletiche
  • allestimento modificato nei ristoranti, ampliamento delle possibilità di asporto
  • il personale deve indossare dispositivi di protezione
  • disponibilità di prodotti disinfettanti in vari punti
  • l'animazione e l'apertura dei servizi (compresa la piscina) sono soggette alle misure governative
  • no assembramenti (ad esempio spettacoli serali)
  • incoraggiamento di pagamenti contactless
  • attuazione e rispetto dei protocolli in caso di sospetto contagio

Di seguito troverai una panoramica della situazione relativa alle strutture e ai servizi più comuni nel campeggio secondo le linee guida generali. A parte la misura di distanziamento, non ci sono molte restrizioni in Croazia.

Servizi campeggi Croaziadal 29 maggio
Piscinaaperta (max 15 pers/100 m²)
Spiaggiaaperta
Supermercatoaperto
Ristorazioneaperta
Animazioneaperta, numero limitato di bambini
Intrattenimento seralelimitato
Parco giochi, campo da tennis, campo da calcioaperto, numero limitato di persone
Piscina coperta, fitness, benessere
chiuso
Attività sportive organizzate
no

Nonostante cerchiamo di mantenere le informazioni contenute nel presente sito aggiornate e accurate, non possiamo essere ritenuti responsabili per eventuali imprecisioni nelle informazioni.